Il tiramisù

È da sempre in testa alla classifica dei dolci più amati. In Italia, un sondaggio condotto recentemente  lo ha riconfermato dessert prediletto per la categoria "dolci al cucchiaio. Ad ogni buon conto, la versione più accreditata della storia del tiramisù ne colloca la nascita verso la fine del XVII secolo. Il dolce, si narra, vide la luce a Siena; l’occasione fu una visita dell’allora Granduca di Toscana, Cosimo III de’ Medici. Vanitoso, scialacquatore e amante dello sfarzo, lo storico personaggio era, a quanto pare, anche piuttosto goloso e non mancò di apprezzare la nuova specialità che, proprio in suo onore, fu battezzata “zuppa del duca”. Alla sua partenza, la nobile ricetta lo seguì alla corte di Firenze, allora crocevia di intellettuali e artisti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. Fu così che la “zuppa del duca” divenne famosa, fino ad oltrepassare i confini del granducato per approdare a Treviso e quindi a Venezia. Amato da grandi e piccini il tiramisù è tra le delizie che tutti hanno provato a realizzare all'interno delle loro cucine perché, oltre ad essere un dolce delizioso, è anche semplice da preparare e non richiede una cottura in forno.
  
Ingredienti:
400 gr di mascarpone
150 gr di zucchero
4 uova
150 gr di cacao amaro
250 gr di savoiardi
1 tazza abbondante di caffè ristretto
200 ml di panna da montare
50 gr di cioccolato fondente
50 gr di cioccolato bianco

Procedimento
Montiamo la panna e teniamo in frigo. Prepariamo il caffè e mettiamolo  in una ciotolina. Sbattiamo i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungiamo il mascarpone e continuiamo a lavorarlo con le fruste, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. A seguire, incorporiamo alla crema gli albumi precedentemente montati a neve ben ferma. Infine, aggiungiamo la panna montata, fino ad ottenere una crema ben legata. Versiamo in una coppa di vetro una parte della crema e poniamo il primo strato di savoiardi che avremo bagnato leggermente nel caffè. Uniamo un altro strato di crema e procediamo fino ad esaurimento di tutti gli ingredienti. L'ultimo strato deve essere di crema. Spolveriamo con uno strato di cacao amaro e volendo possiamo decorare con scaglie di cioccolato fondente e bianco. Poniamolo in frigo fino al momento di gustarlo.

Buon dolce!!!

Commenti

Post più popolari