Zucchine alla scapece

Le zucchine alla scapece sono un piatto tipico della cucina campana.
Si preparano friggendo zucchine piuttosto grandi tagliate a fette tonde e condendole con aceto, aglio e foglie di menta fresca.
Il piatto è noto anche per essere citato in un film di Totò: in Un turco napoletano, infatti, il guappo Don Carluccio "uomo di ferro"  stilando il contratto di nozze, elenca i piatti che non piacciono allo sposo, tra cui appunto questo, che chiama col suo nome napoletano: cocozzielli alla scapece. La preparazione a scapece è molto simile a quella "al carpione" (utilizzata in Piemonte) e "al saor" ( tipica del Veneto); tutte queste preparazioni, nacquero per meglio conservare gli alimenti e poi divennero ricette tipiche e tradizionali.


Ingredienti:
1 kg di zucchine
aceto di vino rosso
2 spicchi di aglio
olio d'oliva
olio di semi d'arachidi
sale
un mazzetto di menta fresca


Procedimento:
Laviamo bene le zucchine e tagliamole a rondelle non tanto spesse. Poniamole su un vassoio e lasciamole asciugare per un giorno,  affinchè perdano un pò della loro acqua. Questo farà sì che assorbiranno meno olio in frittura. Appena pronte, in una padella abbastanza capiente, versiamo abbondante  olio di semi di arachidi e procediamo alla frittura. Togliamole quando saranno dorate. Lasciamole raffreddare e poi procediamo alla marinatura. Quindi in un recipiente, metteremo uno strato di zucchine, sale, aglio schiacciato o a fettine secondo il gusto, olio d'oliva, un pò di aceto rosso a seconda il grado di acidità desiderato e, infine, le foglione di menta fresca. Procediamo nello stesso modo fino al termine delle zucchine. Lasciamo riposare in frigo almeno 24 ore prima di servire.

Commenti

Post più popolari