Le pizze fritte napoletane

Le "pizzelle" fritte appartengono alla tradizione napoletana. Sono dei piccoli dischi di pasta che anziché essere cotti nel forno, vengono fritti e conditi con il sugo di pomodoro e insaporiti con una spruzzata di formaggio grattugiato o mozzarella. La storia delle pizzelle fritte è legata a Napoli, si dice infatti che queste pizzelle venissero vendute in particolare nei “bassi”, ovvero nelle piccole abitazioni dove vivevano le famiglie più povere della città che difficilmente potevano acquistare da mangiare. Se andate a Napoli non lasciatevi scappare l’occasione di gustare le pizzelle fritte per strada, appena fatte dai tanti ambulanti e pizzerie che le vendono da asporto.

 Ingredienti:
600 gr di farina speciale per pizza
4 gr di lievito di birra
1 cucchiaino di malto d'orzo o zucchero
2 cucchiai di olio extra-vergine
10 gr di sale
300 gr di acqua tiepida
Per il ripieno:
mozzarella
pomodoro
basilico
origano
ricotta
Procedimento:
Setacciamo la farina, poi uniamo il lievito, acqua, olio, il malto o lo zucchero, e infine il lievito (lontano dal lievito). Lavoriamo fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Lasciamolo lievitare fino al raddoppio. Appena pronto riprendiamo l'impasto e dividiamo in palline da 60 gr l'una.
Prepariamo il sughetto: In un tegame mettiamo un pò d'olio e se piace un pò di cipollina, facciamo insaporire qualche minuto e poi uniamo il pomodoro e il sale. Facciamo cuocere per 15 minuti.
Lasciamo rilievitare le nostre palline e, non appena pronte, con il mattarello schiacciamole e formiamo dei dischi di pasta. I loro bordi dovranno essere leggermente più spessi rispetto al centro in modo da ottenere una forma concava. A questo punto, si può passare alla frittura delle pizzelle. In una padella con i bordi abbastanza alti riscaldiamo abbondante olio extravergine d'oliva (le pizzelle dovranno galleggiare). Prima di immergere le pizzelle proviamo la temperatura dell'olio (intorno ai 180 gradi) utilizzando un pezzettino dell'impasto. Quando l'olio avrà raggiunto la temperatura corretta, immergiamo i  dischi di pasta e lasciamoli friggere al massimo per un paio di minuti da entrambi i lati fino a che non si saranno dorati. Scoliamo le pizzelle e asciugamo l'olio in eccesso con della carta assorbente. Una volta fritte, condiamole con un paio di cucchiai di sugo, una spolverata di formaggio grattugiato e volendo la mozzarella. Per creare i calzocelli faremo lo stesso procedimento, ma ripiegheremo a mezzaluna il disco di pasta, prima della frittura,  farcendo e sigillando bene il bordo.

Commenti

Post più popolari