Scialatielli di mare al cartoccio

Gli scialatielli sono una tipica pasta campana, specificatamente di Amalfi. Il suo nome forse è dovuto a due parole dialettali " scialare" ossia godere e " tiella" ossia padella. E' una pasta fresca che viene fatta a mano, più corta degli spaghetti, ma più larga di quest'ultimi. Trova la sua massima esaltazione con i frutti di mare, ma anche con sughi come crema di tartufo, o con altri sughi di sapore.


Ingredienti:
500 gr di scialatielli
1 kg di vongole veraci
1 kg di cozze
300 gr di gamberetti
300 gr di seppioline
2 totani
5 scampi
olio extra-vergine d'oliva
1 bicchiere di vino bianco
1 spicchio di aglio
5/6 pomodorini datterini
prezzemolo

Procedimento:
Una volta pulite le cozze e tenute a bagno le vongole, lasciamole aprire. Conserviamo la loro acqua. Togliamole dalle valve e conserviamone alcune intere per la decorazione. Puliamo il restante  pesce. In una padella capiente, facciamo rosolare l'olio con l'aglio che poi toglieremo e, uniamo prima i totani, poi le seppioline, i gamberetti e infine le vongole, cozze e scampi. Lasciamo cuocere un pochino e sfumiamo con un bicchiere di vino bianco secco lasciando evaporare. Successivamente aggiungiamo un po' dell'acqua delle vongole e cozze e i pomodorini tagliati a pezzetti. Lasciamo cuocere fino ad ottenere un bel sughetto. Lessiamo gli scialatielli al dente uniamo un mestolo dell'acqua di cottura al sughetto e, appena pronti saltiamoli in padella. Prepariamo un foglio di carta alluminio che poniamo in una casseruola che va in forno e versiamo il tutto. Riponiamoli in forno già caldo a 180°C per 10 minuti e poi serviamoli. Volendo, si possono preparare cartocci pù piccoli e servirli singolarmente.

Commenti

Post più popolari