Spaghetti alla chitarra in barca

Il nome dato a questo piatto, rispecchia per la forma data quello della barca. Sarà stato che il caldo è ormai alle porte, sarà che mi fa venire in mente l'estate e il mare.... E' un piatto di facile realizzazione, richiede solo un po' di tempo, ma vi garantisco che è molto molto buono, abbastanza leggero e che il lavoro che avrete fatto vi ripagherà. Ora siete curiosi di vedere come si presenta e come si prepara? Allora al via la ricetta...



Ingredienti per 6 persone:
3 melanzane nere medie
400 gr di spaghetti alla chitarra freschi
una scamorza fresca grande
formaggio grattugiato
un bottiglia piccola di salsa
10 foglie di basilico
olio extra-vergine
sale
 
Procedimento:
Lavate le melanzane e dividetele a metà per il lungo. Con un coltellino, togliete la polpa senza  andare troppo in fondo. Prendete la polpa e tagliatela a dadini, nel mentre posizionate gli involucri delle melanzane in una teglia e ponete in forno già caldo a 180°C per 20 minuti, affinché cuociano un po'. Saranno pronte quando si saranno appassite. In una padella versate 3 cucchiai di olio extra-vergine con uno spicchio di aglio; fate insaporire e successivamente unite la polpa delle melanzane affinché si dori; infine salate. Appena pronte, togliete la polpa delle melanzane, versate pochissimo olio e fate dorare una mezza cipolla tagliata, poi versate la salsa di pomodoro e salate poco. Tempo di cottura 15 minuti. Tagliate la mozzarella a dadini, cuocete la  pasta, tirate dal forno le melanzane. Non appena la pasta sarà pronta, scolatela e versatela nella padella con il sugo, aggiungendo la dadolata di melanzane, una parte della scamorza, un po' di basilico e il formaggio grattugiato. Mescolate bene il tutto e con l'aiuto di una forchetta, riempite le basi delle melanzane. Una volta terminate tutte, cospargetele ancora con della mozzarella e un po' di formaggio grattugiato. Versate un filino di olio nella teglia con le melanzane e in forno per 15 minuti a 180°C con il forno in modalità cottura sotto - sopra e ventilato. Al termine della cottura servite con del basilico fresco sminuzzato.

Commenti

Post più popolari